Acquedolci: Mostra fotografica Innocenzo Gerbino alla Casa delle Culture.

giugno 3, 2017 Commenti disabilitati su Acquedolci: Mostra fotografica Innocenzo Gerbino alla Casa delle Culture.


Domenica 4 Giugno 2017, alle 17, si terrà presso la Casa delle Culture l’inaugurazione della mostra fotografica di Innocenzo Gerbino, dal titolo: “Look at me”.

La mostra rimarrà aperta al pubblico fino alla fine del mese di Giugno, con orario dalle 16.00 alle 20.00, tutti i giorni.

Casa delle Culture ha sede in via Vittorio Emanuele II, 3/5 – 98070 Acquedolci (Me)

Innocenzo Gerbino:

Nato a Latina nel 1989. Ha iniziato il suo percorso artistico riproducendo fumetti e altre immagini con matite e penne colorate.

Ha partecipato alle due edizioni dell’ “Acquedolci Carneval Art”, nel 2011e 2012, organizzate dall’ACM.

Risale a Febbraio 2012 la sua Prima Personale presso la Casa delle Culture, ottenendo una notevole partecipazione di pubblico e di critica. Nel Dicembre dello stesso anno ha partecipato alla Collettiva “La Luce nell’Arte Contemporanea” svoltasi nella Sala comunale di Acquedolci.

Recentemente ha sviluppato il suo talento nella fotografia, con ottimi risultati che gli hanno permesso di esprimere al meglio la propria personalità. E’ presente alla mostra itinerante “Artisti per Gaza” con una sua opera.

Predilige il bianco e nero, dove dà il meglio di sé. Molti dei suoi scatti sono pubblicate su varie riviste on-line di fotografia ed hanno ottenuto apprezzamenti di critica da vari fotografi “specializzati nell’utilizzo della luce”.

Note critiche:

“Innocenzo ama le ombre, ama il buio tagliato dalle lame di luce dosate con perizia. Il suo naturale ambiente è il bianco&nero.

Le sue opere trasmettono le emozioni che prova, l’entusiasmo che ci mette nel realizzarle e, specialmente negli autoritratti, la sua sottile ironia.

Innocenzo ha un suo stile, e avere uno stile non è cosa da poco, considerato anche da che breve periodo di tempo egli si è dato assiduamente alla fotografia.

E’ uno stile asciutto, essenziale, penetrante. Innocenzo è certamente un fotografo”.

Ludovico Fossà

=================================

“Cosa serve per essere un bravo fotografo? La tecnica, certo, in fondo la fotografia è per definizione la cattura di un immagine attraverso un apparato ottico, che ha le sue regole e che va saputo gestire. E anche la luce, sia quella naturale, sia quella sparata da un flash, va controllata adeguatamente.

Ma fin qui chiunque abbia seguito qualche corso di autoformazione online può riuscire bene. Poi però per trasmettere emozioni con un ritratto ci vuole altro. Ci vuole la passione, il desiderio, la voglia di capire le persone e di scoprirne i lati inesplorati, ci vuole empatia, simpatia, follia, creatività.

Ci vuole la testardaggine di non fermarsi mai alla prima foto decente, di non accontentarsi di aver trovato il binario giusto e anzi, cambiare percorso ad ogni foto, oppure esplorare una tecnica finché non viene a nausea. Ci vuole il disperato bisogno di raccontare una storia usando le persone, la macchina fotografica, la luce, e il proprio sudore, e solo allora ci si può definire fotografi.

Innocenzo è abbastanza folle per avere dentro di sé tutto questo e le sue foto lo dimostrano senza alcun dubbio”.

Giulio Irving

===============

“Innocenzo è un giovane fotografo ritrattista siciliano. La sua fotografia risulta elegante ed energica nei contrasti, prediligendo il bianco e nero nella descrizione dei suoi soggetti. Nulla è costruito nelle sue foto, si intravede solo un rapporto a tu per tu con soggetti molto naturali.

Pur essendo giovane e con una spiccata curiosità verso tutto ciò che è la ritrattistica, la fotografia di Innocenzo risulta riconoscibile e connotata, riuscendo ad esprimere il proprio modo di vedere le persone che ritrae, che sono familiari ed amici. Nella sua fotografia non si percepisce mai l’esaltazione del mezzo, ma quella semplicità importante che serve a disegnare non solo l’effige della persona ritratta, ma anche il carattere e soprattutto il punto di vista dell’autore; autore che riesce in questo modo a dare attenzione a ciò che ritiene più importante.

Se volessimo utilizzare solo tre parole per descrivere il suo lavoro, sarebbero sicuramente: elegante, deciso, pulito”.

Raffaele Ingegno

====================

Contatti:

Email: soloinno@tiscali.it

Facebook: Gerbino Innocenzo 

Comments are closed.