Basket, Cestistica in C, Dragunas: «Stagione indimenticabile»

maggio 11, 2018 Commenti disabilitati su Basket, Cestistica in C, Dragunas: «Stagione indimenticabile»
Basket, Cestistica in C, Dragunas: «Stagione indimenticabile»

 

“Il cavallo migliore si vede a fine corsa”. Mai modo di dire fu più vero in questa stagione per la Confezioni Corpina Torrenova, che dopo una stagione piena di alti e bassi ha vinto il campionato di Serie D dominando i playoff. Uno dei maggiori protagonisti della stagione è Deividas Dragunas, ala lituana da 12.7 punti di media a partita. Arrivato a Dicembre, Dragunas ci racconta la sua stagione con la maglia delle Aquile.

Devidas, che stagione indimenticabile!

«È stata un susseguirsi di emozioni. Abbiamo vinto un campionato difficile e pieno di insidie. Nel finale di stagione però non abbiamo mai sbagliato le partite che veramente contavano, giocando in maniera solida, come una vera squadra, raggiungendo quello che era il nostro obiettivo: la Serie C».

Qual è stata la chiave di questo campionato?

«I nostri tifosi. Sono stati decisivi, il nostro sesto uomo. Semplicemente i migliori di questo campionato. Hanno creato una grande atmosfera attorno a noi dentro e fuori dal campo. Meritavano una gioia simile. È il giusto ringraziamento per i loro sacrifici: hanno creduto in noi e noi li volevamo ripagare vincendo il campionato. Poi, quando la stagione è entrata nel vivo ci siamo compattati, diventando una famiglia e questo ci ha aiutato ad affrontare i momenti complicati in campo. Ci siamo fidati dei nostri compagni, passandoci la palla e difendendo per aiutarci tra di noi. E tutto questo ci ha ripagato».

È stata la tua prima esperienza in Italia. Come ti sei trovato?

«Fin dal primo giorno ho amato Torrenova, gli abitanti di questa cittadina mi hanno accolto alla grande. Mi sono sentito come a casa, anzi… è stata la mia seconda casa. Prima di arrivare qui conoscevo poche cose della Sicilia. Sapevo che era una bellissima isola, che c’era dell’ottimo cibo e tante belle città come Palermo e Catania… conoscevo anche l’Orlandina Basket, che seguivo dalla Lituania. Così, quando mi è arrivata l’offerta della Cestistica Torrenovese non ho esitato un attimo. Per mia fortuna ho fatto benissimo».

Cosa ti ha colpito di più in questa stagione?

«Lo staff. È stato fantastico con me, una seconda famiglia. Sono stati importanti per la nostra serenità in campo e dopo la vittoria ho voluto dedicare a loro questo successo. Insieme abbiamo passato momenti di gioia unici, alla fine di Gara-2 piangevamo di gioia guardandoci in faccia! È stata una scena incredibile, lo ricorderò per sempre. Voglio ringraziare però tutta la comunità di Torrenova, perché hanno creduto in me e mi hanno accolto come meglio non si poteva. Mi hanno dato la chance di far parte di una squadra fatta da uomini, ricorderò per sempre la Cestistica Torrenovese: è stata una stagione meravigliosa».

Ufficio Stampa Confezioni Corpina Torrenova