Basket, La Cestistica batte Spadafora in Gara-2: è Serie C!

maggio 6, 2018 Commenti disabilitati su Basket, La Cestistica batte Spadafora in Gara-2: è Serie C!

Voluta, inseguita, desiderata, sognata. La Confezioni Corpina Torrenova, in Gara-2 della Finale Playoff, davanti ad un meraviglioso pubblico, batte Spadafora per 70-67 conquistando la promozione al prossimo campionato di Serie C. Una vittoria – come detto – voluta, inseguita, desiderata, sognata, arrivata al termine di un match tiratissimo e deciso solo nei secondi finali. Parlare di singolo, dopo una partita del genere, sarebbe ingiusto: la migliore in campo è Torrenova tutta, che ha ottenuto un risultato storico. La Serie C 2018/2019.

Confezioni Corpina Torrenova – Il Nuovo Avvenire Spadafora 70-67 (22-16, 38-29, 53-49)

Confezioni Corpina Torrenova: Galipò S ne, Scarlata, Albana 17, Dragunas 11, Pizzuto 4, Arto 12, Busco 4, Pellot 13, Stuppia 9, Lardomita ne, Filippino ne, Spirito ne. Coach: Bacilleri
Il Nuovo Avvenire Spadafora: Scibilia, Barbera 11, Celona, Sofia 17, D’Angelo, Vento 2, Santoro, Mobilia 12, Colosi 8, Colica 3, Mammina, Klevinskas 14. Coach: Maganza

Parte bene la Confezioni Corpina Torrenova, che con Albana ed una rubata di Busco si porta sul 4-0, Spadafora entra in partita con qualche minuti di ritardo ma con Vento, Mobila e Klevinskas trova il primo vantaggio ospite (4-6 al 3’). Sono Albana e Pellot Stuppia a riportare le Aquile in vantaggio al 6’ di gioco (13-10). Dragunas e Pellot, dalla lunga distanza, inducono coach Maganza a chiamare minuto al 7’ sul 18-11 di parziale. È un po’ presto per gettare la spugna e Spadafora ne è ben consapevole, una tripla di Barbera e un appoggio di Klevinskas riportano gli spartans sotto di 2 (18-16 al 9’). Pellot-Busco e Torrenova chiude il primo periodo sul +6 (22-16). Stuppia e Albana in avvio portano ancora avanti la Cestistica, con una difesa aggressiva limita gli avversari ad un solo canestro dal campo nei primi 3 del secondo periodo. Spadafora però, prima dalla lunetta e poi in transizione trova il sorpasso al 15’ (26-28). Il vantaggio è solo momentaneo perché Arto e compagni riportano le cose allo “status quo ante”, Torrenova è di nuovo in vantaggio, 34-29 al 19’. L’ultimo minuto è griffato da capitan Arto che prima mette una bomba dall’angolo e poi va in lunetta dopo una rubata, all’intervallo lungo è 38-29. Nei primi 3’ del secondo tempo si segna molto poco, con gli ospiti che riescono a rosicchiare qualche punto alla Cestistica ma al 24’ è ancora +6 Torrenova (41-35). La partita adesso è molto più fisica con le due squadre che si rispondono colpo su colpo ed alla fine del terzo periodo è 53-49. Stuppia e Albana riaprono l’ultimo quarto, ma Mobilia e Klevinskas prontamente pareggiano. Dragunas e Arto firmano il +8 (61-53 al 33’) facendo sobbalzare tutto il PalaTorre, costringendo Maganza al time-out. Mobilia e Klevinskas però rimettono subito le cose in chiaro firmano un 5-0 di parziale (61-58 al 35’). Arto e Dragunas sono cuore e anima della Cestistica ed allungano sul +7 (65-58). Mobilia e Klevinskas però sono duri a morire e firmano il -4 (67-63) con 2’ da giocare. Con i liberi di Arto si conclude di fatto la partita, perchè Spadafora ci prova ma è Torrenova ad andare in Serie C.

Ufficio Stampa Confezioni Corpina Torrenova