Capo d’Orlando: Al plesso di Vina la presentazione delle opere di alternanza scuola-lavoro

gennaio 30, 2018 Commenti disabilitati su Capo d’Orlando: Al plesso di Vina la presentazione delle opere di alternanza scuola-lavoro
Capo d’Orlando: Al plesso di Vina la presentazione delle opere di alternanza scuola-lavoro

 

Presentati al plesso scolastico di contrada Vina i lavori realizzati dagli studenti del Liceo Artistico dell’Istituto Superiore “Lucio Piccolo” nell’ambito del percorso di alternanza scuola-lavoro.
Si tratta di installazioni in legno raffiguranti le favole più famose, da Alice nel Paese delle Meraviglie a Cenerentola, che sono stati eseguiti degli studenti con la supervisione dei docenti tutor, mentre i materiali utilizzati sono stati acquistati con i fondi della Presidenza del Consiglio Comunale.
Proprio il Presidente Carmelo Galipò, con il vicesindaco Andrea Paterniti, è intervenuto alla cerimonia di stamattina, insieme alla Responsabile dell’Area Socio Assistenziale Cettina Ventimiglia e alla coordinatrice pedagogica dell’asilo nido comunale Valentina Vaccaro.
Oltre al plesso di Vina, infatti, anche i locali interni dell’asilo nido comunale sono stati decorati con motivi di fantasia nell’ambito dello stesso progetto.
“Il Comune di Capo d’Orlando è stato tra i primi a credere nella valenza del percorso di alternanza scuola lavoro – ha affermato il vicesindaco Andrea Paterniti – e questo risultato testimonia la bontà della sinergia instaurata tra istituzioni diverse. Su questa strada dobbiamo proseguire, perché abbiamo piantato un seme e adesso dobbiamo coltivare questa piantina che è nata, nel solco di una collaborazione che fa crescere tutti ed entusiasmare i bambini”.
Il Presidente del Consiglio Carmelo Galipò ha ringraziato quanti si sono adoperati per la buona riuscita del progetto “dai tutor, agli studenti, alle insegnati dei due plessi. Ognuno di noi ha dato qualcosa per realizzare queste bellissime opere – ha affermato Galipò – e rappresentano il dono fatto a questi bambini per strappare un gesto di meraviglia, un sorriso e un applauso. Un dono come quello che quotidianamente fanno le insegnati a scuola, per avviare i più piccoli sulla strada della legalità e della partecipazione solidale”. (comune)