Capo d’Orlando: Sabato l’inaugurazione della mostra ZEITSPACE di Gianfranco Anastasio

dicembre 12, 2017 Commenti disabilitati su Capo d’Orlando: Sabato l’inaugurazione della mostra ZEITSPACE di Gianfranco Anastasio
Capo d’Orlando: Sabato l’inaugurazione della mostra ZEITSPACE di Gianfranco Anastasio

 

 

Sarà inaugurata sabato 16 dicembre nello Spazio LOC di Via del Fanciullo la mostra ZEITSPACE di Gianfranco Anastasio, curata da Marco Bazzini.

Quella di Capo d’Orlando è la seconda tappa di un percorso iniziato a Palermo lo scorso febbraio presso la Cappella dell’Incoronazione, ad opera del Museo Regionale d’arte contemporanea Palazzo Riso.

L’opera di Gianfranco Anastasio è da sempre la testimonianza di quanto la pittura esprima una pluralità di significati e si manifesti come una complessa stratificazione di senso e interpretazioni.

La storia, gli spazi, la materia hanno offerto sempre motivi di riflessione al lavoro di quest’artista che da qualche anno si interessa al carattere meticcio, ibrido della pittura; non a caso i suoi lavori più originali degli ultimi anni s’intitolano “bastardi”: opere piccole e numerose, tanto da poter essere intese come seriali anche se ripetitive non sono. In queste opere il pensiero si sottomette alla materia colore, a quello che resta del colore nella prassi come nell’idea, nel pennello e sulla superficie.

Rispetto alla prima esposizione, un continuum dentro la materia storica di un edificio di culto, una moschea prima e successivamente una chiesa normanna, lo spazio LOC offre una neutralità e una “laicità” in cui la connotazione ZEITSPACE, spazio-tempo, si fa ancora più meticcia mentre il dialogo con lo spazio prende l’accento della distanza.

Per Anastasio la pittura non è un’idea ma piuttosto scrittura e corpo, ovvero e rispettivamente: tempo e spazio, come recita il titolo, “zeit” e “space”: due parole tratte da lingue diverse saldate insieme in una formula meticcia.

All’inaugurazione di sabato, fissata per le 18.30, interverranno il Sindaco Franco Ingrillì, l’Assessore ai Beni Culturali Cristian Gierotto e il delegato alla cultura Giacomo Miracola. Saranno presenti l’artista Gianfranco Anastasio e il curatore Marco Bazzini.

La mostra resterà aperta fino al 20 gennaio. (comune)