Concluso con successo a Messina lo e Sbarco di Don Giovanni d’Austria

agosto 12, 2018 Commenti disabilitati su Concluso con successo a Messina lo e Sbarco di Don Giovanni d’Austria
Concluso con successo a Messina lo e Sbarco di Don Giovanni d’Austria

 

Nella giornata conclusiva della X edizione di Messina in Festa sul Mare, durante l’incontro istituzionale svoltosi in mattinata nel salone delle Bandiere di palazzo Zanca, il Sindaco Cateno De Luca ha firmato l’adesione del Comune di Messina al Network europeo “Sulle Rotte di Lepanto”. L’evento ha visto la partecipazione della delegazione composta da Fortunato Manti, Vincenzo Caruso, Cristos Salamuras Vicesindaco di Lepanto e dall’a.d. della Marco Polo System di Venezia, Pietrangelo Pettenò. L’adesione del Comune di Messina darà nuova linfa vitale per continuare il dialogo costruttivo e servirà a svolgere attività sinergiche, che porteranno alla crescita turistica e culturale di Messina e dell’intero Network “Sulle Rotte di Lepanto”.
Alle 17.30 sul molo Colapesce, S.E. Mons. Cesare Di Pietro, vescovo ausiliario dell’Arcidiocesi di Messina, ha benedetto l’anello dello sposalizio del mare, prima della cerimonia a bordo dell’unità navale della Guardia di Finanza. Presenti sul molo il Sindaco di Messina Cateno De Luca, la giunta comunale, i comandanti della piazza d’Armi di Messina e altre autorità militari e civili. La cerimonia si è conclusa nelle acque dello Stretto con il lancio dell’anello in mare da parte del Sindaco De Luca, dopo la lettura della formula di rito.
Madrina dell’evento la prof.ssa Maria Longo, padrini il Presidente dell’Autorità Portuale Antonino De Simone e i rappresentanti delle città di Venezia e Lepanto.
Alle ore 17.40 dalla Rada di Grotte la partenza del Palio delle Contrade Marinare, “Don Giovanni d’Austria – Trofeo Città di Messina”, organizzato in collaborazione con la Lega Navale di Messina e i Circoli Velici della Riviera, vinta quest’anno dalla Contrada Paradiso.
Alle 18.15 l’arrivo in porto del Palio delle Contrade e a seguire, l’arrivo del Corteo Storico-Navale, accolto da 21 salve di cannone e dagli spettacolari getti d’acqua del rimorchiatore della Società Capieci. Il corteo navale istituzionale ha visto la partecipazione delle seguenti Unità Navali: Gruppo Aeronavale e Stazione Operativa Navale GdF, Capitaneria di Porto – Guardia Costiera, Comando Provinciale Carabinieri, Polizia di Stato, Rimorchiatori “Picciotto Capieci”, Istituto Nautico “Caio Duilio” e imbarcazioni a vela latina delle Marinerie di Messina, Catona e Siracusa.
Il Corteo Terrestre e Navale dopo una spettacolazione fatta nel porto con attori, figuranti e sbandieratori si è diretto a Piazza Municipio, con l’ingresso trionfale di Don Giovanni d’Austria interpretato da Umberto Vita, del Senato messinese e dello Straticò interpretato da Nunzio Barbera. Sono seguite le premiazioni dei vincitori del Palio, da parte del Sindaco di Messina e dai Comandanti militari, coordinate da Carmelo Recupero e da Luigi Albanese, Presidente della Lega Navale di Messina.
l saluti sono stati dati dal Sindaco De Luca, che ha ringraziato l’Associazione Aurora e ha ceduto la parola ai delegati di Lepanto e Venezia, estendendo loro un abbraccio simbolico e di unione tra le tre città marinare.
Applaudito lo spettacolo serale, il Cunto dei Cunti “Il titanico scontro tra Don Giovanni e Alì Pashà raccontato da Miguel Cervantes” interpretato dal maestro Gaspare Balsamo. Prima della conclusione della serata condotta dalla giornalista Letizia Lucca, sono stati ringraziati l’architetto Nino Principato regista dell’evento, il giornalista Domenico Interdonato e Andrea Parisi per la comunicazione e Sergio Indelicato, responsabile della logistica.