I Negramaro incantano Messina

luglio 9, 2018 Commenti disabilitati su I Negramaro incantano Messina

I Negramaro incantano Messina, allo Stadio Scoglio un concerto memorabile dell’ “Amore Che Torni Tour Stadi 2018”. Si tratta di una delle sole 6 date che la formazione salentina ha programmato per questa estate in giro per l’Italia: piú di due ore di spettacolo di alto livello per ripercorrere i suoi principali successi e presentare dal vivo i brani tratti dall’ultimo disco, “Amore che Torni”. Un super palco, led, proiezioni, laser mapping, grandi elementi in movimento, pedane che cambiano continuamente posizione fino a spostarsi sulla passerella centrale grazie a un sistema wireless di ultima generazione. Con queste caratteristiche tecniche, il concerto è stato aperto, pochi minuti dopo le 21:15, da “Fino all’imbrunire”. Tutta la prima parte è dedicata alla produzione più recente del gruppo, con brani come “La prima volta”,seguito, però, da un classico: “Estate”,poi “Amore che torni”, “Il posto dei santi” e “Attenta”,qui Giuliano Sangiorgi, ha ricordato che presto sarà padre. Il cantante, decisamente in forma, è un ottimo padrone di casa, supremo cerimoniere di una performance che, lo vede spesso protagonista in solitaria, ritagliandosi spazi in cui resta a tu per tu con il pubblico, ricorda Il padre e l’amore verso la sua terra d’origine la Sicilia che lo ha accolto con un pubblico attento e pronto a rispondere ai cori delle sue canzoni. Pura emozione poi, nel ‘duetto virtuale’ con Dolores O’Riordan sulle note del brano “Senza Fiato”, brillante collaborazione con la cantante irlandese, tragicamente scomparsa di recente. Giuliano canta la canzone appeso a dieci metri di altezza tra le luci triangolari della scenografia.
Il mare è uno dei temi del loro ultimo album, ricordando che “il mare è di tutti”, Giuliano ha ringraziato i siciliani per il loro spirito di accoglienza nei confronti dei migranti, e per aver salvato molte giovani vite. Ma tornando alla musica, i momenti migliori si hanno quando in scaletta subentrano i vecchi pezzi: “Parlami d’amore”, “L’immenso”, “Via le mani dagli occhi” e “Nuvole e lenzuola” che hanno fatto scatenare il pubblico che ha applaudito una band che ha dato il massimo in questa tappa siciliana.