Il Sindaco Sottile chiede una deroga per il punto nascita di Sant’Agata di Militello

ottobre 17, 2017 Commenti disabilitati su Il Sindaco Sottile chiede una deroga per il punto nascita di Sant’Agata di Militello
Il Sindaco Sottile chiede una deroga per il punto nascita di Sant’Agata di Militello

 

Il Sindaco di S.Agata Militello, dott. Carmelo Sottile ha inviato una richiesta agli organi competenti,  relativa al mantenimento del punto nascita locale. Eccone il contenuto:

 

Al Sig Presidente della Regione Sicilia
Al Sig Sindaco Citta Di Messina –
Ufficio Conferenza dei Sindaci di Messina
Al Sig .Ass Regionale alla Salute

Oggetto: richiesta di mantenere in attività punto nascita con volumi inferiori ai 500 parti/annui e in condizioni orogeografiche difficili (art. 1 D.M. 11/11/2015).

Il sottoscritto Dott. Carmelo Sottile sindaco di Sant’Agata di Militello ,comune capofila del Distretto sociosanitario 31 e sede di Ospedale di base con Punto Nascita e Neonatologia/Pediatria con numero parti annui inferiori a 500 , considerato

-che Il Decreto Ministeriale 11/11/2015, che integra i compiti e la composizione del Comitato Percorso Nascita nazionale (CPNn), prevede all’articolo 1, commi 1, 2 e 3 la possibilità che le Regioni o Province Autonome possano presentare al Tavolo di Monitoraggio di cui al D.M. 29 luglio 2015 “eventuali richieste di mantenere in attività punti nascita con volumi di attività inferiori ai 500 parti annui e in condizioni orograficamente difficili (Decreto 70 2015) in deroga a quanto previsto dall’Accordo Stato-Regioni del 16 dicembre 2010.”
-che Il CPNn esprime il proprio parere consultivo, entro novanta (90) giorni dalla richiesta avanzata dalle Regioni, fatto salva l’interruzione dei termini per richiesta di integrazione di elementi informativi alla Regione richiedente.”
che il comune di Sant’Agata di Militello è capofila della Area interna Nebrodi che comprende 21 comuni poiché inserita dal ministero della coesione e programmazione nella strategia aree interne ad alto rischio spopolamento ed impoverimento in quanto area assai diversificata al proprio interno, distante da grandi centri di agglomerazione e di servizio e con traiettorie di sviluppo instabili ma tuttavia dotata di risorse che mancano alle aree centrali, con problemi demografici ma anche fortemente policentrica e con forte potenziale di attrazione.

Invita le SL e nello specifico l’Assessore regionale siciliano alla Salute a formulare ad inviare alla DIREZIONE GENERALE DELLA PROGRAMMAZIONE SANITARIA e DIREZIONE GENERALE DELLA PREVENZIONE SANITARIA -Comitato Percorso Nascita nazionale del Ministero della Salute ,richiesta di deroga per mantenere in attività il punto nascita dell’Ospedale di Sant’Agata di Militello con volumi di attività inferiori ai 500 parti/annui e in condizioni orogeografiche difficili per quanto sovra esposto ed in base art. 1 D.M. 11/11/2015) e sussistendo anche elementi legati al fatto che il punto nascita possiede

– la presenza di tutti gli Standard operativi, tecnologici e di sicurezza relativi al I Livello di assistenza ostetrica e pediatrico/neonatologica definiti dall’Accordo stesso

-l’inserimento in modo organico nella rete di offerta dei Punti Nascita di I e II livello (Hub e Spoke), con una particolare attenzione alla modalità di attuazione del Sistema di trasporto in Emergenza della madre e del neonato (STAM e STEN) nell’ambito dell’area interessata ed anche, se necessario, per altre province limitrofe .

il potenziale numero di parti dell’area interessata superiore ai 500 parti data da un analisi dei flussi di mobilità attiva e passiva delle partorienti compreso la georeferenziazione e l’avvio di un programma da parte della regione finalizzato ad incrementare l’indice di attrazione dai Comuni del bacino di utenza, comprensivo del cronoprogramma degli obiettivi da raggiungere per il reclutamento delle partorienti nel PN di cui si richiede la deroga.
l’incarico di responsabilità conferito ad un professionista con adeguata competenza ed esperienza, necessaria a svolgere tale funzione, prevedendo idonee modalità per garantire anche le competenze dei professionisti che partecipano al processo assistenziale travaglio/parto/nascita attraverso adeguati programmi formativi e di aggiornamento continuo e l’organico risulta conforme alla normativa vigente in ottemperanza agli standard di cui all’Accordo Stato-Regioni 16 dicembre2010.
Sicuro di un favorevole accoglimento della presente si colgono distinti saluti .

Sant’Agata di Militello 16/10/2018

Carmelo Sottile
Sindaco di Sant’Agata di Militello