Messina: Due arresti dei Carabinieri per evasione dagli arresti domiciliari e tentata rapina in negozio del centro cittadino

luglio 14, 2018 Commenti disabilitati su Messina: Due arresti dei Carabinieri per evasione dagli arresti domiciliari e tentata rapina in negozio del centro cittadino

Nella mattinata di giovedì i Carabinieri della Stazione di Messina Giostra, nell’ambito di un servizio esterno di controllo del territorio, hanno tratto in arresto per il reato di evasione un 22enne sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, che dopo aver rotto il braccialetto elettronico e si era dato alla fuga. Il tutto è accaduto quando, verso le 08.30, alla Centrale Operativa dei Carabinieri è giunto un allarme dal braccialetto elettronico indossato dal giovane che, su disposizione dell’Autorità Giudiziaria, era stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari con l’applicazione di tale strumento di controllo. Immediatamente giunti presso l’abitazione del giovane, i militari dell’Arma hanno constatato che il braccialetto era stato rotto e che il 22enne si era dato alla fuga, rendendosi pertanto responsabile del reato di evasione. Prontamente sono state diramate le ricerche dell’evaso a tutte le pattuglie presenti nel territorio messinese. Dopo circa un’ora il ragazzo è stato intercettato in zona Provinciale e tratto in arresto dai Carabinieri della Stazione di Giostra. Quindi è stato condotto in caserma e rinchiuso all’interno delle camere di sicurezza in attesa del processo con rito direttissimo che si è celebrato nella mattinata di venerdì. Al termine dell’udienza l’arresto effettuato dai militari dell’Arma è stato convalidato e nei confronti dell’arrestato è stata applicata dal Giudice la misura della custodia cautelare in carcere in attesa della prossima udienza.
Nel pomeriggio di ieri invece i Carabinieri della Stazione di Messina Arcivescovado hanno tratto in arresto in flagranza di reato una 35enne pregiudicata, resasi responsabile del reato di tentata rapina ai danni di un noto esercizio commerciale situato sul centralissimo viale San Martino a Messina. Ricevuta la segnalazione della rapina in corso all’interno dell’esercizio commerciale, è immediatamente giunta sul posto una pattuglia dei Carabinieri della Stazione di Arcivescovado che, poco distante, era impegnata in un servizio di controllo del territorio. I militari dell’Arma hanno bloccato la 35enne e hanno ricostruito la dinamica dei fatti. La donna, dopo essere entrata all’interno dell’esercizio commerciale, ha prelevato una camicia e si è recata alla cassa dove, dopo aver consegnato il capo di abbigliamento, ha estratto un coltello minacciando la cassiera di consegnarle l’incasso. Fortunatamente un altro dipendente, accortosi di quanto stava accadendo, ha immediatamente chiesto aiuto ai Carabinieri contattando il numero di emergenza 112. I militari dell’Arma hanno tratto in arresto la donna e l’hanno condotta presso la Stazione di Messina Arcivescovado. Successivamente, su disposizione del magistrato di turno presso la Procura della Repubblica di Messina, la 35enne è stata sottoposta al regime degli arresti domiciliari, in attesa di comparire davanti al Giudice, dove dovrà rispondere del reato di tentata rapina. (CC)