S.Agata Militello: Al via procedura per l’individuazione del gestore della “Sala d’asta”.

ottobre 26, 2017 Commenti disabilitati su S.Agata Militello: Al via procedura per l’individuazione del gestore della “Sala d’asta”.

La giunta comunale ha approvato la proposta del funzionario responsabile dell’Area infrastrutture e Politiche sociale Ing Giovanni Amantea relativo allo schema di avviso esplorativo per la  manifestazione d’interesse per l’individuazione del concessionario per la gestione della “Sala d’asta”   .

Con questo avviso   il Comune di Sant’Agata di Militello intende verificare l’eventuale disponibilità di soggetti interessati alla concessione, della struttura realizzata grazie ai fondi  FEP 2007/2013 giusto  D.D.G. n° 916/2013  da parte dell’Ass.to Reg.le dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea, realizzata dalla Impresa  Nocifora Tiranno Vincenzo di Sant’Agata di Militello e direttore dei Lavori Architetto Giuseppe Biagio Scianó .

La pubblicazione della manifestazione  di interesse ha  l’obiettivo di selezionare il soggetto concessionario, al termine di un confronto concorrenziale e del relativo processo valutativo operato tra le proposte progettuali presentate di un’opera che rientra tra quelle a diretta fruizione del mare trattandosi di  sala d’asta per il pescato connessa all’attività della marineria santagatese.

In particolare, il presente avviso esplorativo è rivolto principalmente ad associazioni, società, enti che si occupano del settore ittico in genere, con priorità alle realtà aventi sede nel territorio provinciale di Messina, costituiti anche in raggruppamenti temporanei. 

L’assegnazione per tre anni, eventualmente rinnovabili, della gestione della sala d’asta del pescato  dovrà  tenere conto del fatto che l’attività principale della sala d’asta consiste nel commercio all’ingrosso ed al dettaglio di prodotti freschi provenienti dai pescherecci locali (prima vendita) e l’attività secondaria è rappresentata dalla vendita di prodotti di varia tipologia, confezionati da grossisti e venduti a trattativa diretta fuori dall’asta (seconda vendita). 

Il gestore dovrà esercitare tutte le attività compatibili con la sua destinazione d’uso finalizzate alla qualificazione, promozione e commercializzazione dei prodotti della pesca locale nel rispetto della normativa igienico sanitaria e delle vigenti disposizioni.

Comments are closed.