S.Agata Militello: Martedì 7 agosto presso il piazzale Vicari andrà in scena “Miseria e Nobiltà”

agosto 7, 2018 Commenti disabilitati su S.Agata Militello: Martedì 7 agosto presso il piazzale Vicari andrà in scena “Miseria e Nobiltà”
S.Agata Militello: Martedì 7 agosto presso il  piazzale Vicari andrà in scena “Miseria e Nobiltà”

Il Nuovo Gruppo Artistico Santagatese martedì 7 agosto alle ore 21:30, presso il piazzale Vicari (ex Museo dei Nebrodi) di S.Agata Militello porterà in scena, con ingresso gratuito, la commedia brillante in due atti “Miseria e Nobiltà” di Eduardo Scarpetta, in una versione in dialetto siciliano. La commedia, con la regia di Rita Bartolo e Nino Ferrara, è un classico del teatro napoletano (Napoli, dove l’opera buffa è nata), portato con successo al cinema da Mario Mattioli nel 1954 con protagonisti Totò e Sofia Loren. E’ la commedia degli equivoci, ma è anche la commedia, inserita in un contesto storico-culturale di fine Ottocento, in cui è netta la dicotomia tra la miseria e la falsa nobiltà, la commedia in cui i due mondi si incontrano e spesso si sovrappongono, che si evolve con risvolti grotteschi e che ha come tema di fondo la fame e la miseria. La trama gira attorno all’amore del giovane nobile Eugenio per Gemma, figlia di Gaetano, un cuoco arricchito. Il ragazzo è però ostacolato dal padre, il marchese Favetti, che è contro il matrimonio del figlio per via del fatto che Gemma è la figlia di un cuoco. Eugenio, per trovare una soluzione, si rivolge quindi a due spiantati, Pasquale e Felice, che assieme alle rispettive famiglie, si introdurranno a casa del cuoco fingendosi i parenti nobili di Eugenio. La situazione si ingarbuglia poiché anche il vero Marchese Favetti è innamorato della ragazza, al punto di frequentarne la casa sotto le mentite spoglie di Don Bebè. Il figlio, scopertolo e minacciatolo di rivelare la verità, lo costringerà a dare il suo consenso per le nozze. Alla fine la fame resta e la nobiltà non esiste.