S.Agata Militello: Monsignor Ignazio Zambito saluta e ringrazia la comunità santagatese

marzo 13, 2017 Commenti disabilitati su S.Agata Militello: Monsignor Ignazio Zambito saluta e ringrazia la comunità santagatese
S.Agata Militello: Monsignor Ignazio Zambito saluta e ringrazia la comunità santagatese

“Rinnovando gli auguri per il suo 75esimo compleanno, esprimo il più profondo senso di gratitudine a Sua Eccellenza, per essersi prodigato in questi anni, in varie occasioni e modalità, a favore della comunità santagatese” Esordisce così, in una nota di ringraziamento, il sindaco di Sant’Agata Militello, Carmelo Sottile, rivolgendosi al vescovo di Patti, Monsignor Ignazio Zambito che, dimessosi recentemente dall’incarico asl vertice della Diocesi, per raggiunti limiti di età, sabato sera, nel Duomo di Sant’Agata, ha incontrato i fedeli. Nei giorni scorsi Monsignor Zambito aveva scritto al sindaco: “Accingendomi a lasciare la guida della Diocesi, dopo che il Papa ha accettato le mie dimissioni al compiersi del mio 75esimo compleanno, sento il dovere ed ho il piacere di porgerle il mio grato, amichevole e beneaugurante saluto. La ringrazio di cuore per l’atmosfera di cortesia che lei ha creato in ogni nostro incontro e la prego di estendere la mia gratitudine e presentare il mio augurio di ogni bene alla sua città, ai suoi collaboratori e, mi permetta di aggiungere, ai suoi familiari”. “Intendo ringraziare Sua Eccellenza – scrive ancora Sottile – per il ruolo svolto in questi anni di alto magistero, per come è riuscito ad essere vicino, oltre che ai suoi fedeli, anche alle istituzioni e garantendo la massima apertura e collaborazione nel cercare di risolvere le tante problematiche sempre attuali con fondamentale impegno e disponibilità al fianco della comunità pastorale tutta”. “Abbiamo apprezzato nel tempo – continua il primo cittadino nella sua missiva – la sua umanità, la sua intelligenza, la battuta sempre vivace e anche le motivate critiche a certi aspetti della collettività, e perfino un tratto schivo del suo carattere che lo porta a non eccedere mai nelle esternazioni”. Ed ancora: “ammirazione e commozione ha suscitato in tutti noi il fatto che in attesa della ordinazione del vescovo eletto, Monsignor Guglielmo Giombanco, si sia prodigato per venire a salutare il popolo della sua diocesi a dimostrazione del suo attaccamento incondizionato e con il riscontro della gratitudine e felicità di tutti i fedeli” “Sono certo – conclude la nota di Sottile – che i legami con la nostra città rimarranno ben saldi e vivi anche quando don Ignazio, tornerà ad occuparsi del Signore in maniera diversa. Grazie Ancora per quanto ci ha voluto donare con la sua grande disponibilità”.

Comments are closed.