Sabato 3 marzo alle 17,30 presso la Biblioteca dei Cappuccini di Messina Conferenza sul Pluralismo familiare tra regole e principi

marzo 2, 2018 Commenti disabilitati su Sabato 3 marzo alle 17,30 presso la Biblioteca dei Cappuccini di Messina Conferenza sul Pluralismo familiare tra regole e principi

Sabato 3 marzo p. v., alle 17,30, la Biblioteca Provinciale dell’OFM di Messina aprirà al pubblico per una conferenza della prof. Concetta Parrinello, ordinario di Diritto Civile, sul tema: “Il Pluralismo familiare tra regole e princìpi”. Un momento di riflessione e di informazione reso assolutamente opportuno dalla crisi della famiglia nel senso tradizionale, dalla volontà dei Cattolici a preservarla, dalla necessità di confrontarsi con un pensiero laicizzato e, soprattutto, con il Diritto su modelli di organizzazione familiare differenti da quello consacrato, e in qualche caso con esso contrastanti. La conferenza, su un tema spinoso ed attualissimo, sarà preceduta da interventi di P. Felice Cangelosi, Ministro Provinciale OFM Cappuccini di Messina, e dell’avv. Maria Ricciardi Scalisi. Inaugura una serie (che proseguirà fino a maggio inoltrato), intesa alla riflessione sui “valori non negoziabili” per il Cattolico (ma, veramente, per il Cristiano): essa è stata fortemente voluta dal Fra’ Felice Cangelosi, di concerto con il prof. Antonio Scalisi, Consigliere di Cassazione, allo scopo di sollecitare interesse, chiarire dubbi (o suscitarli!), formare coscienze e – cosa essenziale – evangelizzare in rebus. Annunceremo di volta in volta gli appuntamenti, ma anticipiamo già che sono in programma ancora tre conferenze altrettanto prestigiose; ecco relatori e temi: l’Arcivescovo Santo Rocco Gangemi, Nunzio Apostolico, presenterà l’imminente Sinodo su quella che – ormai è evidente – è una priorità per la Chiesa, ossia “rileggere il mondo” attraverso i suoi giovani; il prof. Giuseppe Giordano, ordinario di Storia della Filosofia, parlerà della Libertà come valore della civiltà d’Europa, integrante alle sue radici cristiane; il prof. Scalisi parlerà dei delicatissimi problemi legati all’interruzione forzata della vita, ai suoi inizi e al suo finire.