Santa Marina di Salina ottiene le cinque vele di Legambiente

giugno 15, 2014 Commenti disabilitati su Santa Marina di Salina ottiene le cinque vele di Legambiente
Santa Marina di Salina ottiene le cinque vele di Legambiente

salina_smaria

Ancora un anno a 5 vele per Santa Marina Salina, ma questa volta guardando tutti dalla vetta: il Comune eoliano occupa infatti, per il 2014, il primo posto della speciale classifica promossa da Legambiente in collaborazione con il Touring Club Italiano. Santa Marina Salina è risultata prima assoluta tra le località delle isole minori italiane (unica con 5 vele ) e prima, ex-aequo con Castiglione della Pescaia.

La località messinese è in cima nella classifica generale che comprende anche le località della terra ferma. Come in passato, la giuria ha attribuito il riconoscimento ai Comuni che si sono distinti per la qualità dei servizi offerti sul proprio territorio, per le azioni svolte a tutela dell’ambiente e per la politica di sviluppo votata alla sostenibilità.

Tra le numerose iniziative poste in essere o in fase di attuazione da parte dell’Amministrazione Comunale che hanno aiutato a conseguire il massimo risultato possibile, dopo otto anni consecutivi vissuti sempre nella parte alta della classifica, per il 2014 vanno certamente sottolineate quelle inerenti il ciclo dei rifiuti, con Santa Marina Salina che, di concerto con gli altri comuni dell’isola, ha creato i presupposti per la creazione di un A.R.O. ( Ambito di Raccolta Ottimale ).

In particolare, si tratta di un sottosistema di gestione dei rifiuti previsto dalla normativa regionale che regola la materia che, una volta costituitosi formalmente, potrà mirare concretamente a migliorare i già ottimi risultati ottenuti sull’isola nel corso degli ultimi anni, ottimizzando i costi di gestione e puntando in maniera decisa sulle buone pratiche quali il compostaggio e la raccolta differenziata spinta. Lo scorso mese di Marzo, inoltre, dopo decenni d’attesa, ha visto la luce anche il nuovo Piano Regolatore Generale: anche in questo caso l’Amministrazione Comunale ha lavorato intensamente affinchè il nuovo strumento urbanistico fosse il più possibile efficace ed in linea con le esigenze di sviluppo sostenibile, riuscendo attraverso puntuali osservazioni a far inserire importanti modifiche che hanno messo al riparo il territorio da una già programmata cementificazione selvaggia.
”Sono soddisfatto del prestigioso risultato ottenuto – questo il primo commento da Roma del sindaco di Santa Marina Salina Massimo Lo Schiavo – che premia ancora una volta il costante e attento lavoro che l’Amministrazione svolge quotidianamente a tutela del nostro territorio, con l’obiettivo primario di salvaguardare ed utilizzare in modo sostenibile le preziose risorse presenti”. (infomessina)

Comments are closed.