Capo d’Orlando si candida ad ospitare un centro Europe Direct

Il Comune di Capo d’Orlando ha avanzato la propria candidatura all’Unione Europea per ospitare un centro Europe Direct per il periodo 2021-2025.
Il Comune orlandino ha chiesto e ottenuto l’adesione al progetto nella qualità di partner dell’Università degli Studi di Messina, del Comune di Taormina e del Consiglio Italiano del Movimento Europeo.
Gli Europe Direct sono centri di informazione sulle tematiche europee: le loro attività di comunicazione hanno lo scopo di interessare i cittadini e di promuovere il dialogo sull’Europa, anche in collaborazione con altre reti di informazione e punti di contatto dell’Unione Europea.
La rete degli Europe Direct italiani è composta da 44 centri, distribuiti su tutto il territorio nazionale. In Sicilia sono attive due Antenne Europe Direct, a Palermo e a Trapani/Alcamo.
Il Presidente del Consiglio Comunale di Capo d’Orlando Carmelo Galipò, promotore dell’iniziativa, spiega che i centri Europe Direct “rappresentano delle succursali dell’Istituzione Europea sui territori, che hanno l’obiettivo di avvicinare l’Europa ai cittadini. Ringrazio i partners che hanno creduto in questa scommessa: il Sindaco di Taormina Mario Bolognari, il Pro-Rettore Vicario dell’Università di Messina Giovanni Moschella e Pier Virgilio Dastoli del Movimento Europeo (già assistente parlamentare di Altiero Spinelli). Insieme abbiamo condiviso lo spirito nobile di un’iniziativa che intende diffondere cultura e progetto europeo. Un’Europa libera e unita – prosegue Galipò – che per essere tale ha bisogno di mettere al centro valori ed ideali e sostenerli attraverso un lavoro di sensibilizzazione nella società. I traguardi raggiunti dall’Europa unita negli ultimi 70 anni non possono farci dimenticare le tragedie che hanno segnato la storia dello scorso secolo. Niente è scontato, nulla è scolpito nella pietra; tutto dipende da noi e ognuno deve fare la sua parte”. (comune)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: