Celebrazioni in onore di Maria SS. del Tindari il 7-8 settembre 2020

La solennità della Madonna del Tindari è una importante espressione di fede ed anche una manifestazione di carattere popolare e culturale. Essa infatti ogni anno coinvolge un gran numero di fedeli e cittadini, particolarmente uniti per la processione del 7 settembre e per le celebrazioni dell’8 settembre.
Considerato che per tale evento non è possibile garantire il distanziamento sociale richiesto dalla normativa vigente legata alla diffusione del Covid-19 e considerato il grande valore del momento di aggregazione che coinvolge numerosi cittadini e devoti provenienti da ogni luogo, quest’anno purtroppo si ritiene opportuno sospendere la tradizionale processione del simulacro della Madonna per le vie di Tindari. La ricorrenza, pertanto, si limiterà esclusivamente alle sole celebrazioni liturgiche nella Basilica Santuario di Tindari.
Durante la giornata del 7 settembre, in Santuario, verranno celebrate – nel rispetto della normativa vigente – le Sante Messe alle ore 7.30 – 11.00 – 24.00. Il solenne pontificale, presieduto dal Vescovo, S.E. Mons. Guglielmo Giombanco, alle ore 18.30.
Giorno 8 settembre verranno celebrate le Sante Messe alle ore 7.30, alle ore 11.00 il solenne pontificale presieduto dall’Arcivescovo di Messina, Mons. Giovanni Accolla, che vedrà la partecipazione delle autorità civili e militari, e alle ore 16,30. Alle ore 19.00 saranno celebrati i Vespri solenni in onore di Maria SS. del Tindari.
Il numero massimo di partecipanti consentito in relazione alla capienza della Basilica Santuario è di 200 persone; resta tassativo il divieto di ingresso per chi presenta sintomi influenzali/respiratori, temperatura corporea uguale o superiore ai 37,5°C o è stato in contatto con persone positive a SARS-CoV-2 nei giorni precedenti, l’obbligo di rispettare sempre, nell’accedere alla Chiesa, il mantenimento della distanza disicurezza, l’osservanza di regole di igiene delle mani, l’uso di idonei dispositivi di protezione individuale, a partire da una mascherina che copra naso e bocca.
Sulla strada statale 113 saranno presenti le forze dell’ordine che regoleranno l’accesso contingentato dei veicoli nel rispetto del numero massimo di persone che in sicurezza possono accedere nell’area di Tindari.
Tutte le celebrazioni saranno trasmesse dall’emittente del Santuario “Radio Tindari”, mentre i solenni pontificali saranno trasmessi anche dalla televisione locale “Antenna del Mediterraneo” (canale 14 del digitale terrestre).
Vi invitiamo a vivere queste disposizioni con atteggiamento diligente e responsabile, consapevoli della gravità di questa epidemia che, seppure sembra attenuarsi, rimane pur sempre estremamente contagiosa e può compromettere la salute di tutti.
(diocesi)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: