Codacons: ”O si anticipano i saldi o boicottiamo i regali di Natale”

“O si anticipano i saldi al 15 dicembre o partira’ il boicottaggio dei regali di Natale”. E’ l’ultimatum lanciato dal segretario nazionale Codacons, Francesco Tanasi. ”Non esiste alcuna giustificazione plausibile che impedisca di anticipare i saldi a dicembre – afferma il Tanasi – Un provvedimento che favorirebbe sia i consumatori, sia gli stessi commercianti, dal momento che le previsioni sui consumi sotto le feste sono tutt’altro che rosee. Se quindi il Premier Berlusconi esorta i cittadini dicendo ”comprate, comprate!” noi, qualora non venisse accolta la nostra richiesta di anticipare i saldi al 15 dicembre, li inviteremo a fare l’esatto opposto, ossia ”non comprate, non comprate!”.L’idea del Codacons e’ quella di mettere in atto un vero e proprio ”boicottaggio” dei regali di Natale, attraverso una campagna a tappeto su tutto il territorio per invitare i consumatori a rinunciare o ridurre gli acquisti relativi a regali e altri prodotti classici natalizi, rimandandoli a dopo le festivita’.”Chiediamo un incontro urgente con il Presidente della Regione Siciliana Raffaele Lombardo e l’Assessore Regionale al Commercio Roberto Di Mauro -conclude Tanasi – al fine di far partire i saldi dal 15 dicembre, cosi’ da consentire una ripresa dei consumi a tutto beneficio dell’economia siciliana , permettere ai siciliani di acquistare regali senza dilapidare la tredicesima, e generare un incremento del giro d’ affari dei negozianti”.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: