Il contest della FAO per la Giornata Mondiale del Suolo 2020 premia l’Istituto comprensivo di Capizzi – Cesarò

Il fumetto dei giovani studenti dei Nebrodi diventa un libro

Nato da un concorso di educazione ambientale organizzato dal Parco dei Nebrodi nell’ambito della Giornata dedicata al Suolo, diventa invece un fumetto per partecipare ad un contest organizzato dalla FAO –l’Organizzazione delle nazioni Unite per l’alimentazione e l’agricoltura – dal tema “mantieni vivo il suolo, proteggi la biodiversità del suolo” ma diventa soprattutto un libro per ragazzi.

Un libro in cui si parla di ambiente, di amore per la natura con la semplicità e la purezza che solo i bambini possiedono: ecco così rappresentata la fauna dei Nebrodi, che viene ribattezzata e prende il nome di Sarina, Cirino, Nico, personaggi di casa nostra che ti spiegano cosa sono i micro organismi, perché sono importanti per il suolo e come lo rendono fertile.

Perché si può imparare anche attraverso un fumetto: questo l’obiettivo che ha guidato i docenti dell’Istituto comprensivo di Capizzi-Cesarò Gaetana B. Foti, Donatella Romano e Giuseppa Gusmano, all’epoca diretti dal Dirigente Antonino Rosselli.

I giovani Maria Lorena Acquavite, Mirko Carone, Sofia Famiani, Giorgia Miraglia, Lorena Parasiliti, Gaetano Sciammacca e Daria Valu della classe V A di San Teodoro riceveranno dalla FAO una menzione d’onore per la loro partecipazione oltre a materiale didattico/divulgativo sulla importanza del suolo per la qualità dell’ambiente.

Il fumetto, tradotto in inglese e in spagnolo sarà stampato in Spagna, a cura di Montserrat Diaz Ravina, Presidente della Sezione di Biologia del Suolo della Società Spagnola della Scienza del Suolo che si è avvalsa della collaborazione di Giuseppe Lo Papa della Università di Palermo e di Carmelo Dazzi, Presidente della European Society for Soil Conservation.

La Società Italiana della Scienza del Suolo, partner del Parco dei Nebrodi, e la Società Italiana di Pedologia, sostengono da tempo le attività di educazione ambientale del Parco e il riconoscimento tributato ai giovani allievi di San Teodoro confermano le politiche di conoscenza e promozione del paesaggio e dell’ambiente realizzate sinergicamente in questi ultimi anni fra l’ente Parco e le società scientifiche su menzionate

Il Presidente del Parco Domenico Barbuzza plaude a questo risultato. Immagini semplici ma dal grande significato, cui è affidato il compito di portare il nome dei Nebrodi in giro per il mondo, commenta grazie al concorso organizzato dalla FAO che riconosce l’impegno del Parco dei Nebrodi, a tutti i livelli, ed alla proficua collaborazione instaurata con società scientifiche di rilievo nazionale ed internazionale. (Parco)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: