Messina: camion in una scarpata. Un ferito

Se l’e’ cavata con tanto spavento e poche, lievi, ferite un tunisino di 24 anni finito, alla guida di un Renault trucks con rimorchio, in una scarpata di 100 metri sull’autostrada Messina-Palermo la scorsa notte. A provocare l’uscita di strada – secondo la polizia stradale – il fenomeno dell’aquaplaning dovuto all’ondata di pioggia che ha investito, mezzora dopo mezzanotte, la zona di Capo d’Orlando. Il camionista, non e’ piu’ riuscito a controllare il mezzo pesante che ha divelto il guard-rail (ancora di tipo tradizionale in tutto quel tratto autostradale) ed ha continuato la sua corsa fino al fondo della scarpata dove e’ stato recuperato, con una grossa gru, solo alle 8 di stamattina. Nonostante le difficolta’ per il maltempo, polizia stradale, vigili del fuoco e tecnici del Consorzio autostrade siciliane sono riusciti a mettere in salvo il tunisino rimasto imprigionato nella cabina di guida che e’ stato trasportato al pronto soccorso e medicato. L’A/20 e’ stata riaperta al traffico, in direzione Palermo solo stamattina, dopo il recupero del mezzo pesante, anche perche’ nello stesso tratto si erano verificati altri quattro incidenti, tutti autonomi, con auto andate in testacoda per l’asfalto reso viscido dalla pioggia.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: