Messina: Laura e Biagio, super concerto al San Filippo.

Laura Pausini e Biagio Antonacci, ieri sera hanno infiammato il San Filippo di Messina con un super spettacolo. Non solo musica ma anche scenografie e coreografie per tre ore di concerto in cui i due artisti hanno ripercorso le loro reciproche carriere. Tutto esaurito con oltre 40.000 spettatori presenti allo stadio, una cornice di pubblico degna dello show. Due palcoscenici a forma di L e B, le loro iniziali, ben 16 schermi e una passerella a forma di due frecce che si incontrano, e le coreografie create da Luca Tommassini.

Il primo brano è Emergenza d’amore, suonata da Laura e Biagio con solamente una chitarra ciascuno e già il pubblico è in visibilio e canta in coro. Sulle note di Resta in ascolto fa il suo ingresso la band. Subito in scaletta è presente Il coraggio di andare, primo singolo del progetto che è culminato col tour. Interessanti sono stati i medley in cui Laura ha cantato brani di Biagio, come L’amore comporta e Se tornerai e Biagio ha eseguito pezzi di Laura tra cui Fidati di me e Il mio sbaglio più grande. Inoltre Laura sorprende accompagnando con il flauto traverso l’amico in Se è vero che ci sei.
Omaggio della Pausini alla Sicilia con un accenno di “Vitti na Crozza”, intonata poi dal pubblico.

Durante l’esibizione di Ti ricordi perchè è stato proiettato nello schermo che separa i componenti della band Laura in versione Ragazza con l’orecchino di perla di Veermer e Biagio in versione autoritratto di Vincent Van Gogh. Il concerto si conclude con In questa nostra casa nuova, nuovo singolo estivo della coppia, l’ultima canzone scelta dal reciproco repertorio ( Non vivo più senza te per lui e Invece no per lei) e il finale con Tra te e il mare, brano scritto da Biagio per Laura e che idealmente rappresenta l’inizio del loro rapporto artistico e di amicizia che ha raggiunto l’apice in questi live negli stadi.

Concerto di Laura Pausini e Biagio Antonacci, per la Questura di Messina un grande successo sotto il profilo dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, grazie al coordinamento della Polizia di Stato.
Si è svolto ieri, allo stadio comunale “Franco Scoglio” il tanto atteso concerto del Tour “Laura Biagio – Stadi 2019”.
Dopo un accurato lavoro di programmazione e cooperazione, le Forze dell’Ordine e gli altri attori istituzionali hanno assicurato che l’evento si svolgesse in un contesto di assoluta sicurezza e tranquillità.
La sinergia tra Prefettura, Questura, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza, nonchè Polizia Locale e Polizia Metropolitana, Vigili del Fuoco, Servizio emergenza 118, Azienda Trasporti Municipalizzata e società organizzatrice dell’evento ha consentito l’ottimale gestione dell’apparato disposto con Ordinanza dal Questore dott. Vito Calvino, a seguito di numerosi tavoli tecnici tenutisi in Questura.
Già nei giorni scorsi, molteplici sono state le misure adottate al fine di gestire al meglio l’afflusso degli spettatori, circa 40.000, che hanno raggiunto la città con mezzi propri e con più di 300 autobus.
Complessivamente sono scesi in campo oltre 300 appartenenti alle Forze dell’Ordine tra Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri, Guardia di Finanza. Polizia Locale, oltre a Vigili del Fuoco e Protezione Civile.
Prima dell’inizio dello spettacolo l’intero impianto sportivo è stato bonificato dagli artificieri in collaborazione con l’unità cinofila antisabotaggio della Polizia di Stato.
Predisposti inoltre specifici servizi finalizzati a contrastare il fenomeno dell’ambulantato e dei posteggiatori abusivi.
Pattuglie della Polizia Stradale hanno monitorato e regolato gli snodi nevralgici per l’arrivo in città dei numerosissimi fans e pattuglie della Polizia Locale hanno regolato il flusso del traffico cittadino impedendo intasamenti alla viabilità.

Una cabina di regia che ha gestito con professionalità una manifestazione complessa, valorizzando le competenze di quanti hanno contribuito al buon esito dell’evento.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: