Movida. Sale il livello di attenzione in città e in provincia. Potenziati i servizi anti-Covid.

Ancora controlli delle Forze dell’Ordine nel fine settimana appena trascorso presso i principali luoghi di ritrovo della movida in città e provincia, volti a garantire il rispetto delle norme anti Covid 19 e la massima sicurezza nei luoghi di maggiore aggregazione.
I servizi hanno impegnato Polizia di Stato, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Municipale in città e nella provincia di Messina.
È stato monitorato il numero di persone presenti all’interno di locali notturni e di intrattenimento e la regolamentazione del flusso di avventori.
Sottoposti a controllo 2729 persone e 52 esercizi commerciali. Particolare attenzione affinché fosse evitato ogni tipo di assembramento e garantito il corretto utilizzo dei dispositivi di sicurezza è stata prestata nelle piazze principali e presso pub e ritrovi. Evidenziata in città sosta selvaggia di numerose autovetture e motocicli e, pertanto, elevate numerose contravvenzioni al Codice della Strada.
In un caso è stata elevata sanzione ex art.4, comma 1, d.l.25.03.20020 n.19. da 400 euro per mancato uso della mascherina. In un altro, a Sant’Agata Militello, la persona invitata ad indossare la mascherina, verosimilmente in stato di alterazione psico-fisica, ha aggredito gli agenti e danneggiato alcune auto in sosta. È stato quindi arrestato.
Ulteriore arresto è stato effettuato dai poliziotti delle Volanti. La persona arrestata, un uomo di 56 anni, in atto sottoposto agli arresti domiciliari, è stato sorpreso in strada, alla guida di un’autovettura. Trattenuto presso le camere di sicurezza della Caserma Calipari su disposizione dell’Autorità, sarà giudicato stamani con rito direttissimo.
(PS)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: