NASCE LA RETE DEI COMUNI DEL GALLO ITALICO DI SICILIA A SOSTEGNO DEL DDL TRENTACOSTE.

 

Venerdì 11 marzo presso il Comune di Aidone si sono riuniti i sindaci di Aidone, Ferla, San Fratello, Montalbano Elicona, Buccheri, Cassaro e Fondachelli Fantina e i rappresentanti istituzionali di Piazza Armerina, Caltagirone e Nicosia insieme al Professore Salvatore Trovato dell’Università di Catania e al Professore Alfonso Gambacurta dell’Università La Sapienza di Roma, sotto l’impulso del Senatore Fabrizio Trentacoste.
Scopo della riunione è stato il sostegno al DDL S. 1940 sulla tutela linguistica delle parlate gallo italiche della Sicilia, presentato in Senato lo scorso settembre.
I sindaci hanno illustrato le delibere di giunta e di consiglio comunale già approvate a sostegno della proposta di legge Trentacoste ed espresso la volontà di sottoscrivere un accordo di partenariato per costituire “La Rete dei Comuni del gallo italico di Sicilia”.
Al partenariato aderiranno diverse cattedre universitarie degli atenei di Palermo, Catania, Messina, Enna e La Sapienza di Roma, con il coordinamento scientifico del Professor Trovato. Il partenariato coinvolgerà tutti i comuni siciliani di parlata gallo-italica e sarà sottoscritto dai sindaci a San Fratello entro la primavera 2022. L’assemblea riunitasi ad Aidone ha inoltre delegato per il coordinamento della rete istituzionale l’Assessore al patrimonio culturale di Aidone Serena Raffiotta e il Vice Sindaco di Piazza Armerina Lucia Giunta. Tra le proposte avanzate vi è la realizzazione di una serie di incontri istituzionali aperti alle comunità in tutti i comuni del partenariato. La riunione si è conclusa con l’intenzione di formulare un appello ufficiale indirizzato al Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati per la calendarizzazione urgente del DDL Trentacoste in Commissione Cultura.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: