Palermo: Maltempo, Vigili del fuoco al lavoro tutta la notte per prosciugare il sottopasso della circonvallazione

 

E’ andato avanti per tutta la notte il lavoro delle squadre dei vigili del fuoco che stanno prosciugando dall’acqua il sottopasso della circonvallazione di Palermo, all’altezza dell’ex Motel Agip, alla ricerca di eventuali dispersi dopo la bomba d’acqua che ieri pomeriggio si è abbattuta sulla città. Al momento i corpi non sono stati recuperati.

Secondo quanto ha riferito un testimone due persone sarebbero rimaste intrappolate all’interno di un’auto completamente sommersa dall’acqua, anche se fino ad ora agli organi di polizia non è stata presentata alcune denuncia di scomparsa. Il giallo potrà essere risolto solo in seguito al dragaggio completo dell’acqua e all’ispezione delle auto.

 

Stamane una Seat Ibiza bianca è stata estratta da un sottopassaggio ancora allagato di via della Regione siciliana: era vuota. Il ritrovamento della vettura da parte dei vigili del fuoco ha fatto per alcuni attimi temere il peggio. Poi è stato tirato un sospiro di sollievo quando si è accertato che all’interno non c’era nessuno. I pompieri hanno recuperato il libretto del proprietario, sono in corso accertamenti. Probabilmente si tratta di uno di coloro che sono riusciti a mettersi in salvo a nuoto.
“Con l’ ecoscandaglio non siamo riusciti ad individuare altri mezzi – fanno sapere i vigili del fuoco -. Aspettiamo di drenare completamente la strada per riuscire ad attraversare dall’altra parte”.
Un intervento che, nonostante il lavoro delle idrovore ad alta portata trasportate sul posto, richiederà “almeno altre tre quattro ore”, come ha dichiarato il comandante provinciale dei vigili del fuoco di Palermo Agatino Carrolo, che sta coordinando le operazioni nella zona dell’allagamento in viale Regione Siciliana.

“Al momento stiamo perlustrando il sottopasso con il nucleo sommozzatori e allo stesso tempo stiamo effettuando il prosciugamento dell’acqua con delle pompe ad alta portata per verificare se qualcuno sia rimasto intrappolato negli abitacoli delle auto. Fino ad ora non abbiamo alcune certezza circa la presenza di eventuali vittime”, ha aggiunto Carrolo.
In totale sono stati oltre 300 gli interventi dei pompieri, molti dei quali ancora in corso, con lo sgombero di diverse abitazioni. Evacuate diverse palazzine a rischio di crollo tra via Marabitti e via Spedalieri. In alcuni edifici sono presenti delle crepe vistose all’esterno e i residenti non sono riusciti a chiudere le porte d’ingresso. Squadre dei vigili del fuoco in azione anche nella zona di Baida dove un torrente di acqua e fango ha trascinato diverse vetture per centinaia di metri.

(lasicilia)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: