S.Agata Militello: Comune, mozione dei consiglieri di minoranza sulla mancanza dei loculi al cimitero.

Riceviamo e pubblichiamo mozione dei consiglieri di minoranza del comune di Sant’Agata Militello sulla mancanza dei loculi al cimitero.

OGGETTO: Emergenza mancanza loculi cimiteriali – Concessione e Gestione del Civico Cimitero per la durata di 24 anni – soluzione incerta e gravosa per i cittadini.
I sottoscritti, nella qualità di Consiglieri Comunali del Comune di Sant’Agata di Militello, ed esclusivamente per lo svolgimento delle funzioni connesse all’espletamento del mandato amministrativo.Premesso
– Che i sottoscritti consiglieri, con una prima interrogazione presentata nel mese di ottobre 2018 chiedevano notizie in merito alla realizzazione del blocco di loculi prefabbricati previsti dall’Amministrazione Sottile, con determina del funzionario del 06/04/2018, da realizzare nella parte del nuovo Cimitero per risolvere l’emergenza dei loculi;- Che al suddetto atto ispettivo veniva dato riscontro con nota prot. 34515 del 19.11.2018 a firma dell’Ing. Calogero Silla, nella quale quest’ultimo comunicava che era stato predisposto e pubblicato relativo bando per l’assegnazione di n. 5 lotti cimiteriali di tipo A per la realizzazione di cappelle gentilizie e progetto esecutivo per la realizzazione di n. 35 loculi prefabbricati, nonché la possibilità di realizzare n. 3 colombari di 180 posti cad.;- Che, nonostante la mancanza di loculi costituisca una vera e propria emergenza, con proposta di deliberazione consiliare n. 59 del 27.09.2019, approvata successivamente in Consiglio in data 15.10.2019 con i soli voti dei consiglieri di maggioranza, sono state addirittura decurtate somme dal capitolo di bilancio n. 85103 “Sistemazione ed acquisizione beni aree cimiteriali; utilizzo fondi da proventi vendita loculi, colombari etc” per destinarle ad altre finalità non urgenti come quella dell’emergenza loculi;- Che in considerazione di ciò in data 28.10.2019 si è presentata un’ulteriore interrogazione, avente ad oggetto: “Iter burocratico per la realizzazione di nuovi loculi cimiteriali“, ad oggi ancora non riscontrata;- Che nonostante l’emergenza per la mancanza di loculi l’amministrazione (insediata da oltre un anno e mezzo) è stata totalmente inattiva rispetto alla risoluzione del problema, non ha manifestato alcun indirizzo politico finalizzato al completamento del predetto blocco, ed è arrivata addirittura a sottrarre dal capitolo di bilancio n. 85103 “Sistemazione ed acquisizione beni aree cimiteriali” parte delle relative somme per destinarle ad altre finalità, non altrettanto urgenti. Tutto questo fa sorgere il sospetto che questa amministrazione voglia abbandonare il percorso predisposto dalla precedente amministrazione (tra cui il bando di cui l’ing. Silla aveva fatto menzione nella nota del 19.11.2018) e che voglia percorrere la strada che conduce all’approvazione di un Project Financing;- Che, ad Aprile 2019 una Ditta locale ha depositato in Comune una “proposta in Project Financing”, per l’affidamento e Gestione del Civico Cimitero per la durata di 24 anni a partire dal 02/01/2020;- Che il progetto di fattibilità tecnica ed economica è stato affidato dalla Ditta all’Ing. Contiguglia Domenico e Antonio Parafioriti, ai sensi dell’art. 23 comma 1 del Decreto Legislativo 18 aprile 2016 n° 50;- Che il predetto progetto è distinto i due fasi, A e B: la fase A, che interessa il lato ovest, prevede la realizzazione di nuovi colombari costituiti da locali prefabbricati; la fase B riguarda l’espansione cimiteriale lato Nord, peraltro in variante all’attuale strumento urbanistico, e prevede la realizzazione di Tombe di Famiglia, Cappelle Gentilizie e Colombari;- Che sono previsti locali destinati alla vendita di fiori, al custode, agli uffici amministrativi e servizi igienici e finanche un parcheggio privato di circa 100 posti auto in via Catania.Considerato- Che, secondo quanto previsto dal Progetto, il Comune affiderebbe in via esclusiva alla concessionaria per la durata della concessione, tutti i servizi cimiteriali, a seguito alcuni elencati:A) Di tumulazione, esumazione, estumulazione, la fornitura di arredi su richiesta degli utenti;B) Le attività amministrative relative alla concessione dei manufatti;C) L’attività di concessione dei manufatti cimiteriali realizzati;D) La manutenzione ordinaria e straordinaria di tutte le opere realizzate per la durata della concezione;E) Il diritto di prelazione per quanto concerne la realizzazione delle Cappelle di Famiglia e Gentilizie;F) L’attività di concessione a terzi dei manufatti cimiteriali realizzati;Tenuto Conto- Che le tariffe, determinate tenendo conto i costi di progettazione, costruzione e manutenzione delle opere, avranno i seguenti costi:1) Loculo + Marmo (solo fornitura e lavorazione per lastra smontata) 1° fila € 2.900,00;2) Loculo + Marmo (solo fornitura e lavorazione per lastra smontata) 2° fila € 3.100,00;3) Vendita lotto per tomba di famiglia € 8000,00;4) Costruzione al rustico di Cappella Gentilizia € 10.000,00;5) Affitto loculi € 1000,00;6) Esumazione più trasferimento € 500,00;7) Smontaggio lastra + iscrizione nome, Cognome € 500,00Tutte le tariffe sono al netto di I.V.A. ove dovuta.Ritenuto- Che il progetto di finanza così come delineato, più che assolvere ad un pubblico interesse ed utilità, appare insidioso ed oneroso per i cittadini ed il Comune;- Che infatti, esaminando altre fattispecie, si è potuto verificare che i tempi della realizzazione di nuovi loculi attraverso il project financing sono imprevedibili (spesso soggetti a contenziosi) e in molti casi hanno causato non pochi problemi ai Comuni che hanno percorso tale strada;- Che il Comune, peraltro, non potrà realizzare alcuna opera nuova, nessuna iniziativa che “si ponga in concorrenza” con le attività poste in essere dalla Concessionaria;- Che, oltre a non essere conveniente per il Comune, non lo sarà neanche per i cittadini, in quanto i costi lieviteranno, potendo rappresentare un guadagno solo per chi progetta, costruisce e gestisce, cosa che potrebbe essere anche accettata se tale guadagno non graverebbe sulle tasche dei congiunti, che, già affranti dal dolore per la perdita di un loro caro, in un periodo di profonda crisi economica avranno maggiori esborsi;- Che le tariffe già salate verranno aumentate ogni cinque anni, ma potenzialmente anche prima, ed ogni volta che la concessionaria lo riterrà necessario per mantenere l’equilibrio economico –finanziario.- Tutto ciò premesso e considerato e ritenuto,Si proponeAl Consiglio Comunale di approvare la seguente mozione, che impegna il Sindaco e l’amministrazione comunale ad attivare tutte le procedure per realizzare dei nuovi loculi al cimitero comunale, così come già predisposto dalla precedente amministrazione, al fine di arginare l’emergenza venutasi a creare, nonché di esprimere indirizzo contrario e rigettare il Project Financing e la gestione esterna per evitare i conseguenti costi eccessivi alla cittadinanza.
Giuseppe PuleoMonica Brancatelli
Melinda Recupero
Nunziatina Starvaggi