S.AGATA MILITELLO: ITET, LA POLIZIA STRADALE A SCUOLA CON IL PROGETTO ICARO

 

 

Si è svolto in aula magna il primo dei due incontri previsti nell’ambito del progetto “ICARO”. Gli alunni dell’ITET G. Tomasi di Lampedusa della dirigente Antonella Emanuele e grazie al coordinamento della docente Antonella Sciotto, sono stati coinvolti nell’attività di educazione stradale, previsto dal progetto ormai giunto alla 22ma edizione. ICARO ha l’obiettivo di diffondere l’importanza del rispetto delle regole relative alla sicurezza stradale. Ad intrattenere sui temi dell’incontro è stato l’Ispettore della Polizia Stradale Dott. Filippo La Rosa.

Quest’anno il programma formativo verte sul tema della cosiddetta “disregolazione”. Alla base delle condotte di rischio sulla strada, vi è una cattiva regolazione del comportamento sul piano emotivo e cognitivo, che si manifesta attraverso la sottovalutazione delle conseguenze di determinate esposizioni al rischio, in particolare con le così definite “prove di coraggio”, in molti casi testimoniate dalle riprese video condivise dai giovani sui social network.

 

Gli studenti partecipano ad un percorso di educazione stradale che vuole cogliere gli aspetti profondi dei motivi dell’esposizione ai rischi e vuole far sperimentare ai giovani, da vicino, i significati dei propri comportamenti. In particolare, gli studenti sono coinvolti in attività che manifestano l’elevata disfunzionalità delle condotte di cattiva regolazione del comportamento. In particolare, la formazione evidenzia la pericolosità di certe condotte, quali l’utilizzo di alcol e droghe e l’abuso dello smartphone esprimono, inoltre, forte debolezza e incapacità di comunicare la propria forza e il proprio valore: un aspetto che riguarda lo sviluppo di una maggiore consapevolezza rispetto al proprio agire da raggiungere, anche grazie alle testimonianze di vittime della strada, presentate attraverso dei video.

Il Progetto ICARO è realizzato dalla Polizia stradale, in collaborazione con il Ministero delle Infrastrutture e della Mobilità Sostenibili, la Direzione Generale per lo studente, l’inclusione e l’orientamento del Ministero dell’Istruzione, il Dipartimento di Psicologia Università La Sapienza di Roma, la Fondazione ANIA, il MO.I.GE. (Movimento Italiano Genitori), la Federazione Ciclistica Italiana, il Gruppo autostradale ASTM-SIAS (Gavio), il Gruppo Autostrada del Brennero S.p.a ed Enel Green Power S.p.a.

 

(S.F.)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: