S.Agata Militello, Punto nascita, Mancuso: “Auspichiamo soluzioni dall’interlocuzione politica, passo successivo è la protesta. Chiesta audizione in commissione sanità e incontro con Musumeci e Razza”.

Grande partecipazione alla conferenza stampa, trasformatasi in una vera e propria Assemblea pubblica, indetta dalla UIL Messina e dalla UIL FPL per fare chiarezza, con documenti alla mano, sulla vicenda relativa al disegno che punta alla chiusura del Punto Nascita dell’Ospedale di S. Agata.
Le ampie dettagliate relazioni sono state tenute da Pippo Calapai, Segretario generale UIL FPL Me, Mario Macrì, Coord. Area Medica UIL FPL Me e Ivan Tripodi, Segretario generale UIL Messina.
La UIL ha chiesto le dimissioni del DG dell’Asp di Messina La Paglia per evidente corresponsabilità nella vicenda in questione.
La UIL Messina nel fare presente che la battaglia è solamente iniziata ha, inoltre, annunciato le prossime iniziative:
1) costituzione di un “Comitato per la salvezza del Punto Nascita”;
2) richiesta di audizione in 6^ Commissione Sanità dell’Ars.
Hanno partecipato alla discussione i sindaci di S. Agata di Militello e Alcara Li Fusi Bruno Mancuso e Ettore Dottore, il vicesindaco di Mirto Luigi Ialuna, i consiglieri comunali di S. Agata Giuseppe Puleo e Melinda Recupero.

“Ho partecipato alla conferenza stampa organizzata dalla UIL spiegando che da parte nostra stiamo portando avanti un’interlocuzione politica con chi ha doveri e poteri decisionali e ci auguriamo che da questa interlocuzione possa venire fuori qualcosa di positivo”, così il sindaco Bruno Mancuso dopo l’incontro di questa mattina in aula consiliare con i rappresentanti della Uil.
“È chiaro che il passo successivo sarà quello della protesta perché crediamo fermamente che Sant’Agata e tutto il territorio dei Nebrodi, così come quello di Mistretta, meritino la presenza di un servizio così importante come il punto nascita in deroga alle previsioni del decreto Balduzzi. Ho già chiesto un’audizione alla VI commissione salute e servizi sanitari all’Ars, che mi auguro possa ascoltarmi quanto prima, così come chiederò un incontro con il Presidente della Regione Nello Musumeci e l’assessore regionale alla salute Ruggiero Razza, supportato anche dalla presenza dell’assessore Bernardette Grasso, sempre attenta ai problemi dell’ospedale di Sant’Agata Militello. Vedremo quindi di proporre delle soluzioni per il direttore generale dell’Asp La Paglia per conferire al punto nascita di Sant’Agata i requisiti necessari, sia strutturali che organizzativi, per continuare regolarmente ed in sicurezza la sua attività”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: