Sant’Agata Militello: I consiglieri comunali Sanna, Franchina ed Alascia presentano la mozione per l’istituzione del “ Question Time del cittadino “

I consiglieri comunali di maggioranza , primo firmatario l’avvocato Salvatore Sanna, la dottoressa Rosa Maria Franchina e l’avvocato Francesca Alascia , hanno presentato una mozione che introduce , nel regolamento comunale, l’istituzione del cosiddetto “question time del cittadino”, ossia la possibilità, ove venga approvata dall’assemblea cittadina, di consentire a tutti i coloro i quali ne facciano richiesta, di presentare una domanda , riguardante determinate criticità presenti nel Comune di Sant’Agata Militello, che potrà essere indirizzata al sindaco, ad un assessore a scelta o ad un determinato consigliere comunale. Il destinatario della domanda avrà a disposizione durante la seduta di question time cinque minuti di tempo per rispondere e l’interpellante due minuti per dichiararsi soddisfatto o meno. I sottoscrittori ritengono che questo , costituisca un importante strumento , che consenta a tutti i cittadini di interagire con l’amministrazione comunale, per risolvere problematiche e consentire agli stessi di partecipare attivamente all’ attività amministrativa della propria città.

Di seguito il testo integrale della mozione

Al Sindaco

Al Presidente del Consiglio Comunale

Al Segretario generale

MOZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

oggetto: “Question Time del Cittadino” –Integrazione al Regolamento per il funzionamento e l’organizzazione del Consiglio Comunale

premesso

che il Decreto legislativo 14.03.2013 n. 33 prevede una importante possibilità di ampliamento delle relazioni tra cittadino ed Amministrazione.

considerato

che la superiore finalità può essere validamente perseguita anche attraverso il “Question Time del Cittadino”.

ritenuto

-che è opportuno consentire agli amministratori locali di venire a conoscenza delle proposte, dei rilievi e delle istanze provenienti dalla cittadinanza;

-che tale procedimento consente al cittadino di interagire con l’Amministrazione, sviluppando maggior interesse per la cosa pubblica.

Tanto premesso, considerato e ritenuto

si propone

al Consiglio comunale di approvare la presente mozione che impegna l’Amministrazione comunale a introdurre, ad integrazione del Regolamento per il funzionamento e l’organizzazione del Consiglio Comunale, dopo l’art. 51, il seguente

“Art. 51 bis
“ Question Time del Cittadino”

1. In ciascuna seduta speciale “Question Time”, di cui all’articolo precedente, i primi trenta minuti sono dedicati allo svolgimento del “Question Time del Cittadino”.

2. Il “Question Time del Cittadino” consiste in una domanda, formulata dal cittadino in modo chiaro e conciso, su argomenti di rilevanza generale, connotati da urgenza o da particolare attualità politica, riguardanti comunque problematiche inerenti il territorio comunalee/o aventi influenza sullo stesso.

3. Il cittadino può presentare per iscritto all’Ufficio Protocollo del Comune, anche tramite pec, la relativa richiesta rivolta al Sindaco e al Presidente del Consiglio. Sarà cura di quest’ultimo inserire all’ordine del giornodella seduta speciale di “Question Time” di cui all’articolo precedente, tre interrogazioni dei cittadini, dando priorità alla data di protocollo.

4. La richiesta deve essere corredata, oltre che dal testo della domanda che si intende porre, dalle generalità del cittadino istante (nome, cognome, data e luogo di nascita, numero di telefono, eventuale indirizzo e-mail,allegando altresì copia di un documento di identità in corso di validità) e deve indicare il soggetto cui è rivoltal’interrogazione stessa (Sindaco, Assessore, Consigliere di maggioranza e/o di opposizione).

5. Nel giorno fissato per la predetta seduta, il cittadino richiedente, opportunamente preavvisato dall’URP, è tenuto a presentarsi personalmente nell’aula indicata per l’adunanza al fine di esporre, nel tempo massimo fissatodi tre minuti, la domanda di cui all’istanza.

6. La presentazione delle domande è effettuata, in seduta pubblica e aperta, nell’ordine cronologico di iscrizione, corrispondente all’ordine cronologico di acquisizione delle domande medesime al protocollo generale.

7. Il Sindaco, l’Assessore o il Consigliere destinatari della domanda risponde nel tempo massimo di cinque minuti ed il Cittadino interpellante avrà a disposizione ulteriori due minuti per dichiararsi “soddisfatto” o “non soddisfatto” della risposta ricevuta.

8. Le domande poste e le relative risposte saranno pubblicate sul sito istituzionale del Comune.

9. La presentazione della domanda equivale ad accettazione di tutte le disposizioni contenute nel presente articolo”.

Si chiede alle S.S.L.L., ciascuno per le proprie competenze, di iscrivere la presente mozione all’ordine del giorno del primo consiglio comunale utile.

Sant’Agata Militello, 26.11.2020

I Consiglieri comunali

F.to Salvatore Sanna

F.to Rosamaria Franchina

F.to Francesca Alascia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: