Sicilia: assessorato sanit

Quasi un milione di euro e’ stato stanziato dall’assessorato regionale alla Sanita’ della Sicilia per interventi specifici sul territorio nel settore della prevenzione del randagismo. Tale somma verra’ prelevata dall’apposito fondo, finanziato dal Ministero della salute per l’attuazione della legge 281/91. I bandi di gara, emanati alcuni mesi fa, erano rivolti a enti locali e alle associazioni per la protezione degli animali iscritte all’albo regionale e prevedono un finanziamento fino all’importo massimo del 50% della spesa complessiva. I progetti pervenuti sono stati valutati dalla commissione regionale per i diritti degli animali. Per il risanamento di rifugi esistenti e per la costruzione di rifugi sanitari e’ stata stanziata la somma di 415.000 euro che andra’ ai comuni di Ragusa e Marsala e all’Unione Comuni Terre di Collina. Per i piani di sterilizzazione dei cani randagi, da sviluppare di concerto con i servizi veterinari delle aziende USL o avvalendosi di medici veterinari liberi professionisti, e’ stata assegnata la somma di 350.000 euro per i comuni di: Palermo, Catania, Agrigento, Ragusa, Trapani, Siracusa, Caltagirone, Partitico, Noto, Canicattini Bagni, Pachino, Bagheria, Unione dei comuni del Corleonese, Unione dei Comuni Terre Sicane. Per il mantenimento di cani e gatti presso i rifugi sono stati concessi finanziamenti per 187.000 euro a nove associazioni protezionistiche che non hanno percepito alcun contributo da parte di Comuni o altri enti. Tali contributi sono concessi in base al periodo di effettivo ricovero e comunque non superiore a 180 giorni per l’anno 2007. I destinatari sono: societa’ cooperativa ”I nuovi amici della natura” di Siracusa; associazione animalista ”Arca” di Catania; associazione ”Lo scodinzolo” di Palermo; cooperativa ”San Carlo Borromeo” di Palermo; associazione ”Qua la zampa” di Palermo; Lega Nazionale per la difesa del cane di Palermo; associazione ”Amici di Fido onlus” di Messina; associazione ”Nova Entra” di Catania; ”Ediga, ente difesa gatti” di Palermo.
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: