Termini Imerese: Fiat potrebbe cessare la produzione di auto

Timori e preoccupazione nello stabilimento Fiat di Termini Imerese dopo l’annuncio del cambio di linea produttiva fatto dall’amministratore delegato del Lingotto, Sergio Marchionne, nel corso del tavolo su Fiat a Palazzo Chigi. Nell’azienda nel Palermitano dove si produce la lancia Y lavorano 1.400 tra operai e impiegati e altri 600 fanno parte dell’indotto. “L’ipotesi di cambiamento della missione produttiva per Termini Imerese – osserva Giovanna Marano, segretaria generale della Fiom Cgil in Sicilia – equivarrebbe ad un declassamento e ad una lunga e lenta agonia dello stabilimento siciliano. Viene confermato il copione di una Fiat che pensa di punire sempre Termini Imerese e Pomigliano, ovvero il sud”. “Questa ipotesi richiama fortemente alla responsabilit