Città Metropolitana di Messina, concorso fotografico “I lavori in ferro battuto nella ricostruzione di Messina”

La Città Metropolitana di Messina ha ritenuto opportuno proseguire, anche per quest’anno, nonostante le difficoltà legate alla epidemia da COVID-19, con l’organizzazione di un concorso fotografico che vuole porre all’attenzione della cittadinanza alcuni aspetti peculiari che contraddistinguono le bellezze della città, cui farà seguito la realizzazione di un calendario illustrato nel quale saranno esposte, una per ogni mese dell’anno, le immagini maggiormente rappresentative.
Quest’anno il tema del concorso, individuato dal Lions Club Messina Host e dal Prof. Franz Riccobono, “I lavori in ferro battuto nella ricostruzione di Messina”, vuole mettere in evidenza la grande tradizione artigianale, presente in tutta l’area urbana di Messina, della lavorazione dei metalli nei suoi due grandi filoni, quello del ferro battuto, dove il metallo veniva riscaldato nelle “forge” alimentate a carbon coke e quindi lavorato e modellato per battitura con “incudine e martello” e quello della “fusione”, dove il metallo, prevalentemente la ghisa, veniva lavorato nelle molteplici fonderie presenti in città che, oltre a realizzare manufatti legati alla cantieristica navale, sovente si dedicavano alla produzione artistica.
In città, ancora oggi, si riscontra una notevole presenza di cancellate, balaustre, balconi, inferriate realizzate col ferro e col fuoco ma soprattutto con la raffinata maestria di un artigianato evolutosi nel corso dei secoli e, nell’epoca attuale, purtroppo, quasi del tutto scomparso. (CMDM)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: