S.Agata Militello: Successo per la Via Crucis all’interno del Duomo.

Quando un impedimento è giovamento.
Ogni anno la stessa domanda, quale sarà il tempo per la Domenica delle Palme? Ne varrà la pena preparare la nostra Sacra rappresentazione per poi imbattersi nella pioggia, il vento ed il gelo improvviso di Primavera?
Questo è l’interrogativo che ogni febbraio i ragazzi e tutti i partecipanti della Via Crucis vivente di Sant’Agata Militello si pongono durante le prove della spettacolarizzazione della passione, morte e resurrezione di Gesù.
Quest’anno a mettersi contro è stato il maltempo persistente che incombe sulla nostra Sicilia da giorni, ma lo staff di ragazzi, adulti, registi, attori e principianti non si è abbattuto e dopo i tanti sacrifici, su concessione dell’Arciprete Padre Daniele Collovà, durante il pomeriggio tempestoso della prima da mettere in scena, hanno ben pensato di non demordere e di realizzare la rappresentazione all’interno della Chiesa Madre S.Maria del Carmelo di Sant’Agata Militello.
E come da titolo ogni impedimento è giovamento, la rappresentazione è stata perfettamente realizzata, con tanto di atmosfera grazie ai locali della chiesa particolarmente suggestivi.
Nonostante fossero ben lontani dalla tradizione di Via Crucis itinerante tipica santagatese messa in scena tra le vie storiche del paese, gli spettatori comodamente seduti tra i banchi della chiesa, sono riusciti a seguire in un silenzio piu che religioso, intensamente spirituale ogni monololgo ed ogni scena rappresentata.
Un silenzio quasi catatonico ha fatto da sfondo alle musiche che rimbombavano naturalmente nei locali, e la possibilità di guardare negli occhi gli attori e scorgere le loro emozioni.
Grande è stata la forza della regista Irene Pecorella che ha dato come sempre l’anima per questo evento, specie alla luce dei disagi dovuti al maltempo di questa giornata. Grazie anche al Coretto Chiara Luce che ha accompagnato con dei canti la rappresentazione ed al lavoro di tecnici di luci e suono per avere reso la Chiesa Madre una vera e propria arena da teatro. Grazie agli attori che si sono impegnati ed a tutte le figure che hanno lavorato dietro le quinte per non aver fatto mancare un evento molto sentito dalla nostra cittadina.
Emozionante l’applauso finale del pubblico durato alcuni minuti specie durante l’impiccagione di Giuda, una delle scene piu amate dai santagatesi.
Appuntamento al 2019 e Buona Pasqua.

(F.M.)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: