S.Agata Militello: Trasporto scolastico garantito sin da subito.

“Il servizio scuolabus verrà garantito sin dall’inizio dell’anno scolastico. Pertanto, ogni notizia diversa risulta del tutto infondata e destinata solo a creare confusione ed inutile allarmismo”. Lo afferma l’assessore alla pubblica istruzione di Sant’Agata Militello Ilaria Pulejo. “Nonostante la pesantissima eredità ricevuta, costituta dalla vetustà dei mezzi e dalle critiche condizioni finanziarie dell’ente – prosegue l’assessore – il servizio sarà certamente assicurato, avendo l’amministrazione provveduto ad effettuare gli interventi di ordinaria manutenzione dei mezzi e. comunque, qualora fosse necessario, il servizio verrà garantito facendo ricorso ad interventi di natura straordinaria. È infatti impegno preciso ed abitudine di questa amministrazione garantire l’espletamento dei servizi senza arrecare disagi alle famiglie interessate. Colgo l’occasione per porgere un caloroso augurio di un sereno inizio del nuovo anno scolastico che sia proficuo e foriero di crescita per tutti, in primis per gli studenti accompagnati dalle famiglie, dagli insegnanti, dai dirigenti e da tutto il personale scolastico. Sono felice di informare che si è provveduto allo scerbamento delle zone antistanti gli edifici scolastici, che è stata effettuata la disinfestazione in tutti i plessi, fatta eccezione per il plesso della scuola Capuana per il quale l’amministrazione resta in attesa di comunicazione della tempistica da parte del dirigente. Per quanto concerne la mensa scolastica, la data di fruizione sarà a partire da mercoledì 11 per il nido dell’Istituto di Cannamelata e entro settembre per tutti gli altri istituti, in accordo con le esigenze espresse dai dirigenti. Sono molto felice inoltre di poter comunicare che a breve ci verranno trasmesse dagli uffici competenti, le nuove tabelle che ci consentiranno di poter effettuare la variazione del menù che sarà stagionale e varierà mensilmente”.

Di seguito riportiamo comunicato della minoranza consiliare.

COMUNICATO
I consiglieri di minoranza mostrano preoccupazione per il modo con cui l’amministrazione accoglie le nostre iniziative mosse nell’esclusivo interesse della cittadinanza.

La settimana scorsa, avendo avuto notizia che i mezzi necessari all’espletamento del servizio di trasporto scolastico si trovavano ancora ricoverati presso autofficine in riparazione, abbia ritenuto sul punto presentare una interrogazione rappresentando il timore che il servizio trasporto studenti rischiasse di non poter essere espletato all’avvio dell’anno scolastico e con la quale veniva chiesto
“per conoscere:
le cause ostative che non hanno permesso all’amministrazione comunale di programmare in tempi utili la riparazione degli scuolabus e che non consentiranno di garantire il servizio trasporto ad avvio dell’anno scolastico 2019/20;
quali sono i tempi previsti per rendere funzionanti i tre scuolabus e consentire dunque l’erogazione del servizio”.

Il nostro atto ancora una volta è stato accolto con aggressività dagli amministratori e paradossalmente veniamo noi ad essere messi sotto accusa.

L’assessore di turno, in questo caso l’Assessore Pulejo, con il solito schema, non si limita a smentirci negando il problema (che di fatto c’è, tant’è oggi, 9 settembre, è iniziata la scuola, ed il servizio non è partito) ma addirittura ci accusa di dire cose false e creare allarmismo (“ogni notizia diversa risulta del tutto infondata e destinata solo a creare confusione ed inutile allarmismo”). E prosegue con l’aggressione ed insinuazioni: “Nonostante la pesantissima eredità ricevuta”.

In realtà l’Assessore, nel dichiarare quanto sopra sembra stranamente ignorare che ad oggi i tre scuolabus sono fuori uso: uno è parcheggiato da un anno fermo, ormai fuori uso, nonostante si paghi il relativo bollo (spesa a vuoto).
Gli altri due sono stati portati in officina giorno 27/08/2019, attualmente si trovano presso l’autofficina Fiocco di Torrenova.
Uno probabilmente sarà consegnato domani e l’altro difficilmente sarà riparato perché è un veicolo euro 2 e ha il motore messo male.
Se poi l’amministrazione ricorrerà a garantire il servizio con mezzi non propri, magari in affitto, è tutt’altra cosa. Anzi ciò è ancora peggio perché comporterebbe ulteriore inutile sperpero a causa dell’inefficienza dell’amministrazione che non si è attivata in tempo a riparare i mezzi, non potendo scoprire ad agosto che si tratta di mezzi vetusti, sarebbe stato sufficiente riparare i mezzi in tempo utile.

Quello che a questo punto più ci preoccupa è che vengano sollecitati i tempi della riparazione e della riconsegna dei pulmini per assicurare il servizio (senza che magari che vengano effettuati adeguati collaudi e verifiche ai mezzi riparati), con il rischio di poter mettere a repentaglio l’incolumità degli alunni.

Tutta questa spiacevole situazione si è venuta a creare solo perché gli attuali amministratori hanno voluto “parare” e smentire la nostra interrogazione, un atto legittimo della minoranza, non certo strumentale atteso che a tutt’oggi i mezzi non sono nella disponibilità del comune.

La nostra attività, le nostre segnalazioni, se accettate e non così duramente osteggiate, permetterebbero di lavorare in sinergia nell’interesse esclusivo della città e dei cittadini

Con spirito collaborativo, nell’occasione invitiamo l’Assessore, se non ne fosse a conoscenza, di attivarsi tempestivamente per far ripartire il servizio di assistenza ai disabili che da un paio di mesi è sospeso.

I Consiglieri di minoranza

La risposta dell’ Assessore Pulejo ruguardava l’interrogazione della minoranza consiliare del comune di Sant’Agata di Militello che di seguito riportiamo.

INTERROGAZIONE CONSILIARE

OGGETTO: avvio servizio trasporto scuolabus per l’a.s. 2019/2020.

I sottoscritti, nella qualità di Consiglieri Comunali del Comune di Sant’Agata di Militello, ed esclusivamente per lo svolgimento delle funzioni connesse all’espletamento del mandato amministrativo
Premesso

– che il diritto allo studio è un diritto costituzionalmente garantito ed è compito della pubblica amministrazione rimuovere gli ostacoli che impediscano la soddisfazione del diritto medesimo;
– che il trasporto scolastico è un servizio pubblico essenziale, riconosciuto nell’ambito del diritto allo studio, costituzionalmente garantito, rivolto alle famiglie a sostegno della fruizione dell’istruzione di base;
che è, oramai, imminente l’avvio dell’anno scolastico 2019/2020, e da informazioni assunte presso gli uffici competenti, il Comune non potrà garantire il servizio trasporto in quanto i tre scuolabus in dotazione dell’Ente risultano guasti, due dei quali, ad oggi, ancora allocati presso un’autofficina per le necessarie riparazioni;

Considerato

Che l’avvio dell’anno scolastico non costituisce, di certo, un evento straordinario, ma un fatto notorio a tutti, e l’amministrazione comunale avrebbe dovuto solo gestire l’ordinario e programmare in tempo i dovuti interventi al fine di evitare significativi disagi alle famiglie che fanno invece affidamento sul servizio sin dall’avvio dell’anno scolastico;

Tutto ciò premesso e considerato, i sottoscritti consiglieri interrogano il Sindaco per conoscere:

1) le cause ostative che non hanno permesso all’amministrazione comunale di programmare in tempi utili la riparazione degli scuolabus e che non consentiranno di garantire il servizio trasporto ad avvio dell’anno scolastico 2019/20;
2) quali sono i tempi previsti per rendere funzionanti i tre scuolabus e consentire dunque l’erogazione del servizio.

F.to Melinda Recupero
F.to Carmelo Sottile
F.to Giuseppe Puleo
F.to Monica Brancatelli
F.to Nunziatina Starvaggi